I leader della moda e delle calzature chiedono linee guida "coerenti" per le maschere per il viso quando i casi COVID-19 aumentano

I leader dell'industria della moda e delle calzature chiedono al governo di adottare linee guida "coerenti" per l'uso delle maschere facciali in mezzo a una nuova ondata di infezioni da virus Corona.

In una lettera indirizzata al presidente Donald Trump, l'American Apparel and Footwear Association - che rappresenta più di 1.000 aziende negli Stati Uniti - ha esortato l'amministrazione a istituire protocolli federali per le maschere facciali per assistere gli sforzi dei rivenditori per riaprire in sicurezza i negozi al pubblico.

"Mentre entriamo nella fase successiva della nostra risposta e recupero COVID-19, ci troviamo di fronte a una scelta netta", ha scritto il presidente e CEO Steve Lamar. "Se non richiediamo un uso diffuso di maschere per il viso in spazi pubblici chiusi, probabilmente sopporteremo ulteriori chiusure aziendali diffuse".

Versioni della lettera sono state inviate anche ai capi della National Governors Association, della National Association of Counties e della Conferenza dei sindaci degli Stati Uniti. L'AAFA ha anche richiesto che l'Agenzia per la sicurezza informatica e le infrastrutture del Dipartimento per la sicurezza interna consideri l'aggiornamento della sua consulenza sulla forza lavoro per le infrastrutture critiche essenziali per includere strutture che stanno praticando protocolli di riapertura sicuri, come la pratica di un adeguato distanziamento sociale e l'implementazione di una pulizia avanzata per proteggere i lavoratori e clienti.

"Il recente picco di casi e molte proiezioni di una seconda ondata in autunno suggeriscono che la pandemia covid-19 farà parte della vita normale per un po 'di tempo". Ha scritto Lamar. "Riconoscendo questo fatto, e in assenza di questo chiarimento, i governi locali potrebbero interpretare erroneamente le linee guida CISA per reimporre chiusure diffuse di imprese che non solo stanno modellando un corretto comportamento di allontanamento sociale, ma che stanno anche supportando la capacità dei consumatori di acquisire forniture vitali".

Le lettere sono state inviate un giorno dopo che gli Stati Uniti hanno raggiunto un altro record di nuove infezioni da covid-19, il sesto in soli 10 giorni. I funzionari hanno segnalato più di 59.880 casi giovedì, guidati in gran parte da diversi stati che sono stati tra i primi ad allentare le restrizioni di blocco. Ad oggi, più di 3,14 milioni di persone nel paese si sono ammalate e almeno 133.500 sono morte.

Secondo i centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, il cornovirus si diffonde principalmente da persona a persona attraverso le goccioline respiratorie che vengono prodotte quando una persona infetta tossisce, starnutisce o parla. Ha raccomandato l'uso di maschere facciali in ambienti pubblici e intorno a persone che non vivono nella propria famiglia, in particolare quando altre misure di allontanamento sociale sono difficili da mantenere.

Segnalato da FN


Tempo post: luglio-28-2020